Home > Argomenti vari > Testamento

Testamento

8 Settembre 2006

Come quando cadendo ci si rialza e sembra sempre che la parola fine abbia preso il sopravvento, così passano le cose della vita, persino quelle che credevi essere le più importanti.
Le cose in cui ho sperato in passato rimangono le stesse di oggi, perchè, in fondo, desideriamo tutti la stessa cosa e fa quasi sorridere con quanto spasmo e ardore la andiamo cercando, confondendoci, ferendoci, vendendoci, violentandoci, riaprendo ferite che mai si rimargineranno.
Ci agghindiamo in attesa di quel meraviglioso imprevisto che non abbiamo mai visto ma che, nonostante tutto, continuiamo ad aspettare, testardi, con i pugni chiusi.
Io sono uguale a te. Desidero ciò che tu desideri. Mi nascondo come te.
Uno sguardo, forse solo quello.

La Sig. A. è morta questa notte, il giorno del mio onomastico, di lei mi rimane un gioiello e un bellissimo sorriso.

Ho trovato uno splendido rifugio qui.
Uno psicologo definirebbe questi miei due anni “elaborazione del lutto”, ma io credo che alcuni lutti non si elaborino mai. Preferisco parlare di “accettazione del lutto e del dolore che ne deriva”.
La definizione più corrispondente al vero che abbiano mai dato di me è stata quella che mi definiva come “un’egocentrica con uno smisurato desiderio d’amore”.

Cala il sipario su questo teatrino, a chi non ha gradito va un grazie per la pazienza, a chi in qualche maniera ha apprezzato o condiviso un inchino ed un sorriso.

  1. Ale
    8 Settembre 2006 a 21:53 | #1

    Non trovo una definizione che possa descriverti. Per me sei solo tu, tutto il resto non esiste..
    Che bello è stato risentire la tua voce..

  2. Mio Capitano
    9 Settembre 2006 a 16:29 | #2

    Provo un rabbia tremenda quando vedo questi messaggi di lutto. E dolore. Canterò per te, dolce fanciulla.

    Cam caminì, cam caminì, spazzacamin,
    allegro e felice, pensieri non ho,
    cam caminì, cam caminì spazzacamin,
    la sorte è con voi se la mano vi do.
    Chi un bacio mi dà,
    felice sarà.

    Accetta il mio bacio e il mio abbraccio.

  3. daksa
    11 Settembre 2006 a 16:56 | #3

    come il vento inseguo i tui pensieri senza mai poterti raggiungere….

  4. luca.
    11 Settembre 2006 a 22:09 | #4

    ciao adelasia questo tuo saluto è stupendo pieno di cuore ed è indimenticabile, un abbraccio da un tuo lettore, bacio luca

  5. gautier
    28 Settembre 2006 a 21:35 | #5

    siamo tutti così disattenti mia cara Miriam che lasciamo passare e svanire le cose più belle senza nemmeno aver capito…
    io non sarò mai daccordo su questo sipario sceso ad oscurare la bellezza che hai saputo e sai infondere in chi ti incontra…
    torna…
    Gautier

  6. iltov
    14 Ottobre 2006 a 0:59 | #6

    Torno sul blog dopo una lunga assenza e trovo questo bel pezzo struggente… Come te la passi?

I commenti sono chiusi.