Home > Argomenti vari > Chocolat, chocolat

Chocolat, chocolat

13 Luglio 2006


La mia vita è, per qualche strano ed oscuro motivo, legata indissolubilmente ai dolci.
La sede della facoltà che ho frequentato si trovava a fianco ad una pasticceria. Abito in un palazzo di fronte ad una pasticceria. Lavoro in un ufficio sopra una pasticceria.
Continuamente sento odore di dolci. Bomboloni, bignè, torte sacher, cornetti…
Quell’odore mi manda in visibilio, riesce a farmi scordare ogni cosa.
Prima di ogni esame universitario entravo in pasticceria. L’antro infernale. Rimanevo immobile per venti secondi, concentrata, finchè la commessa, stanca di aspettare diceva “allora? ha scelto?”, “sisi, quello, quello e quello!”. Uscivo con un sacchetto in mano, mi sedevo su una panchina e iniziavo a tranguagiare l’odoroso acquisto, mi alzavo e andavo a dare l’esame.
Quando ho cambiato casa, la prima cosa che ho fatto è stata quella di scendere alla pasticceria di fronte e comprare un vassoio di pasticcini che ora so essere i migliori della città.
Ho fatto amicizia con tutti i pasticceri che lavorano sotto il mio ufficio e, praticamente ogni mattina, trovo il mio sacchetto pronto sul banco.
Tutto questo è molto strano, perchè io non ho mai amato i dolci ma, probabilmente, loro amano me!

  1. Rents
    13 Luglio 2006 a 14:14 | #1

    Dolci francesi!
    Ciao bellabè!

  2. stellina12
    13 Luglio 2006 a 14:36 | #2

    Questo è proprio un amore perfetto! Simpatico questo tuo post, fa venire l’acquolina in bocca… a me che adoro la pasticceria in genere… :-) ti lascio un sorriso

  3. daksa
    13 Luglio 2006 a 18:25 | #3

    il mio ufficio è pervaso dai profumi dolci e pizza….
    baci!
    M.

  4. K.V.
    14 Luglio 2006 a 0:14 | #4

    Mmmm….ke fame…

  5. Maiky
    14 Luglio 2006 a 2:32 | #5

    Mi hai fatto venire una gran fame di dolci! Mannaggia!

  6. gianluca
    14 Luglio 2006 a 2:53 | #6

    ma non dovrebbe venirti la nausea a stare sempre vicino ad una pasticceria?!?
    dio, non mi ricordo più che sapore ha il cioccolato!

  7. wer
    14 Luglio 2006 a 13:08 | #7

    Come ti invidio…quando abitavo a Roma anche io avevo una pasticceria sotto casa;ci passavo prima di andare all’università,e,invece di prendemi un cappuccino al bar,entravo in quel mondo di profumi e colori e chiedevo”il solito”!Il solito era un cannolo siciliano!!Ora sono lontano da dolci e promufi,ma sogno di aprire una cioccolateria!Diventiamo socie?

  8. ivy phoenix
    14 Luglio 2006 a 15:26 | #8

    sì…. all’alba è il momento migliore…
    poche macchine e non si sente la puzza delle marmitte catalittiche.. ma dai panifici sale il profumo dei dolci appena sfornati per il giorno a venire… sì…
    ehm… a mia figlia ho comperato il profumo alla crema pasticcera… giuro! l’ho trovato in una erboristeria… e per me quello al caffè ;-)

  9. una
    14 Luglio 2006 a 15:37 | #9

    ….uno dei miei superiori come prima attività ha una pasticceria…..
    se non altro, insieme al suo caratteraccio, ogni volta che che viene nel nostro ufficio, porta con sè un buon profumo di crema e cioccolata, ad addolcir la situazione….. :)

  10. caralior
    14 Luglio 2006 a 18:08 | #10

    Non c’è niente di meglio di un babà al rum. Io sono a Napoli da una vita, ma solo alcuni anni fa mi capitò di mangiare il verò babà alla napoletana, che ha un sapore del tutto diverso da quello che si compra nelle normali pasticcerie delle mie città. Poche volte ho mangiato cose così buone come il vero babà alla napoletana. Ciao. :-) )

I commenti sono chiusi.