Home > Argomenti vari > Amata

Amata

20 Gennaio 2006


Dammi anche solo l’illusione di possedere un cielo che non avrò mai.
Lascia che io sogni e che pianga pure al mio risveglio.
Ma voglio sognare.
Inebriarmi in una notte calda che non si esaurisce con il nascere di una nuova alba.
Fa che io non senta sempre il cuore oppresso da questa inadeguatezza.
L’infelicità di essere me stessa, così, come mi vedi…imperfetta più di ogni imperfezione umana.
Non è una preghiera. E’ un grido disperatissimo che non riesco a controllare.
Vuoi il mio corpo?
Eccolo
Prendilo
E’ tuo
Vuoi i miei occhi?
Ti guardano
Tu guardali
Guardami
Non posso fare altro che donare e risvegliarmi nuda di tutto ciò che un tempo ho posseduto.
Venduta?
A volte, ma solo per qualche carezza, per due occhi che gridassero altro oltre al “Godi”.
Persa?
Tante volte, sempre con sincerità.
Vedi? E’ il grido di una pazza!
Ferita – Umiliata – Stordita -

Non accarezzarmi i capelli se vuoi solo godere.

  1. federico
    20 Gennaio 2006 a 20:49 | #1

    pelle d’oca, bellisime parole!
    ciao
    federico

  2. Giano
    21 Gennaio 2006 a 12:57 | #2

    Il tuo desiderio è più che legittimo.
    Posso solo inviarti una carezza virtuale.
    Se passi dalle mie parti ci trovi un saluto musicale e chissà che…non ci scappi un altro sorriso.
    Buona giornata :)

I commenti sono chiusi.