So

31 Ottobre 2005


Io so che se questa sera tu mi prendessi la mano ti seguirei ovunque.
Ho paura, ma non questa sera. Mi batte il cuore se penso che potresti abbracciarmi dolcemente. Proteggermi. Amarmi.
Io so che questa sera tu non prenderai la mia mano. Continuerò ad avere paura. Mi batterà ancora il cuore pensando alle tue mani che mai hanno sfiorato il mio viso e mai, probabilmente lo sfioreranno.
Il tempo cancellerà anche questo. Perchè non ho il coraggio di guardarti. Perchè mi sento fragile. Perchè oggi è il 31 ottobre e mi sento ancora più sola. Perchè avrei bisogno delle tue mani per cancellare il freddo che lui mi ha lasciato dentro, per non sentirmi più tanto inadeguata ad amare, per non sentire più quel silenzio la notte e non aver paura di aprire una porta chiusa.
Ho imparato a scappare e ora non riesco più a fermarmi.
Ti prego prendi la mia mano, accarezzami i capelli e non lasciarmi andare.
Sussurrami parole nuove che non sappiano di menzogna. Fammi sentire bella. Cingimi i fianchi se mi senti fuggire e trattieni le mie parole con un bacio. Adagiami su di un letto e fammi sentire che almeno tu non hai paura di me.

  1. bambinomummia
    2 Novembre 2005 a 13:08 | #1

    calda coscienza della mano: una presenza da sapere, oppure, più semplicemente capire?

  2. bambinomummia
    4 Novembre 2005 a 12:56 | #2

    buon sole, sorellona

  3. bambinomummia
    7 Novembre 2005 a 12:50 | #3

    sorella….

I commenti sono chiusi.